Il lavoro sociale va pagato! Il profilo di Michela Atzori, educatrice professionale di comunità

IL LAVORO SOCIALE VA PAGATO!

CONTINUA LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SULLA PRECARIETÀ DEL LAVORO SOCIALE A CURA DI Folias Cooperativa SocialeIskra Coop Sociale OnlusIl Pungiglione Cooperativa Sociale.

Nella foto Michela Atzori, educatrice professionale di comunità

Michela ha 35 anni, è nata a Roma e vive a Fara Sabina con il suo compagno. È educatrice professionale di comunità ed è laureata in Scienze della Formazione. Lavora per la cooperativa il Pungiglione da 12 anni, sui territori del distretto dell’ Alta Sabina (RI) e di Monterotondo (RM). Oggi è coordinatrice di 3 empori solidali e del centro socio educativo di Fara Sabina (Ri), all’interno del quale svolge anche il ruolo di educatrice. Michela pensa che il lavoro sociale abbia una valenza culturale e politica e possa contribuire a creare un mondo migliore, tuttavia è preoccupata per la precarietà dei servizi per cui lavora, servizi su cui la cooperativa investe tanto, ma che non hanno un #futuro assicurato.

Per maggiori informazioni sulla campagna http://www.mysocialwork.info/il-lavoro-sociale-va-pagato-al-via-campagna-di-sensibilizzazione-sulla-precarieta-del-lavoro-sociale/

(Le foto della campagna sono realizzate dai ragazzi e ragazze del laboratorio comunicazione de Il Funambolo, Centro Socio-Educativo Riabilitativo Diurno Intercomunale del distretto socio-sanitario RM 5.1, gestito dalla cooperativa Il Pungiglione. )