DAJE MONTEROTONDO: 13 APRILE, LANCIO DELLA NUOVA CAMPAGNA DI ISKRA, FOLIAS E MONTEROTONDO

Lancio campagna

DAJE MONTEROTONDO – DOVE SI RIUNISCE IL MONDO

Sabato 13 aprile 2019 – ore 10

Casa della Pace Angelo Frammartino, Monterotondo

 

Una nuova opportunità di dialogo e condivisione intorno all’idea di una città inclusiva e solidale. È “Daje Monterotondo, dove si riunisce il mondo”, la nuova campagna delle cooperative sociali Iskra, Folias e Il Pungiglione: non una lista civica, ma un appello affinché chi governerà la città non abbandoni il prezioso patrimonio sociale costruito in tanti anni e che ha permesso al territorio di evolversi e svilupparsi, contribuendo a migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti.

L’obiettivo di questa nuova iniziativa, che sarà presentata al pubblico sabato 13 aprile alle 10 presso la Casa della Pace “Angelo Frammartino”, è valorizzare l’esperienza storica di Monterotondo come città da sempre solidale, inclusiva e partecipata, anche grazie a un’amministrazione e a una politica che ha investito e ci ha creduto, e – partendo dal passato – arrivare a definire nuove idee per rinvigorire la valenza sociale del territorio.

In un momento in cui nel nostro Paese il lavoro delle realtà sociali che operano tutti i giorni per favorire l’inclusione e il benessere dell’intera comunità è spesso screditato e classificato come puro assistenzialismo e rischia addirittura di essere azzerato, le cooperative che da anni lavorano sul territorio di Monterotondo vogliono evidenziare quanto finora è stato fatto, mettendo al centro i diritti delle persone e ribadendo l’importante ruolo di mediazione sociale che le realtà del terzo settore da sempre ricoprono. Monterotondo è diventata negli anni un modello: tantissimi utenti hanno beneficiato delle politiche sociali e dei servizi offerti dal territorio, guadagnando in dignità e qualità della vita. Tornare indietro sarebbe una sconfitta per tutti.

“Partendo dall’esperienza positiva del nostro territorio – spiegano i promotori della campagna – vogliamo sottolineare che i cosiddetti “corpi intermedi”, cioè tutti gli attori che operano nel sociale, sono fondamentali per prevenire e combattere ogni forma di discriminazione socio-economica. Rappresentiamo le istanze dei più deboli, delle persone che incontriamo quotidianamente nei nostri servizi e vogliamo continuare ad essere portatori di interessi e favorire l’inclusione sociale nella nostra città”.

Questa campagna è un appello a tutta la cittadinanza, a quanti sentono viva l’esigenza di tutelare i diritti dell’intera comunità, di fare rete per lo sviluppo di idee che possano offrire un futuro migliore al territorio, e, in ultima istanza, a chi rappresenta i cittadini e prende decisioni: la politica locale che si accinge a costruire programmi di governo per questa città.

“Daje Monterotondo” si presenta con un manifesto: punti programmatici, concetti fondamentali da cui si intende partire per la realizzazione di nuovi progetti.

La campagna parte da un’idea condivisa delle cooperative Iskra, Folias e il Pungiglione, ma è aperta a quanti sono disposti a impegnarsi attivamente per la crescita di una comunità sempre più accogliente, solidale e attenta ai bisogni di tutti.